Come si usa lo spazzolino da denti

 

Lo spazzolino da denti è il principale alleato contro l’insorgenza della carie e l’indispensabile strumento per tenere pulito il cavo orale e prevenire quindi carie e parodontiti. La salute della bocca parte sempre da piccole pratiche quotidiane. L’igiene orale quotidiana che si svolge dopo ogni pasto è la prima e più efficace arma di prevenzione e per questo la più importante per mantenere una bocca in perfetto stato di salute.

 

Come usare lo spazzolino

Lo spazzolino va utilizzato almeno 2 volte al giorno per 2 minuti dopo i pasti principali. Il suo utilizzo è molto semplice ma va fatto accuratamente per eliminare tutti i residui possibili. E’ necessario inclinare le setole dello spazzolino a 45° rispetto alla superficie dei denti e appoggiarle tra le gengive e il dente. In questa posizione, eseguire 3 o 4 rotazioni senza spostare la testina dello spazzolino facendo in modo che a roteare siano solo le setole per disgregare la placca. Infine ruotare la testina dello spazzolino dalla gengiva verso il dente per asportare il materiale smosso precedentemente.

 

Spazzolino elettrico e manuale

Si possono ottenere ottimi risultati nell’igiene orale domestica tanto utilizzando lo spazzolino elettrico quanto quello manuale, così come d’altra parte è possibile nel tempo danneggiare le gengive ed erodere lo smalto a causa di movimenti errati o setole troppo dure. Uno spazzolino manuale utilizzato accuratamente non è da considerarsi peggiore di quello elettrico quello che va considerato è il modo in cui ci si lava i denti.

 

Generalmente lo spazzolino elettrico rende più facile lo spazzolamento rendendo la manovra più semplice e, se dotato di timer, aiutando a rispettare i tempi di lavaggio. Si tratta quindi di uno strumento consigliato per chi è poco attento ai tempi o non ha una corretta tecnica di spazzolamento. Non si tratta dunque nel complesso di uno strumento migliore dell’altro, ma di un facilitatore della pulizia.